COMUNICATO STAMPA: Il tecnopolo di Mirandola riferimento nazionale per eseguire i test sulle mascherine chirurgiche

COMUNICATO STAMPA

Il tecnopolo di Mirandola riferimento nazionale per eseguire i test sulle mascherine chirurgiche

 

“Insieme contro il coronavirus”. Il centro di ricerca del distretto del biomedicale si mette a disposizione delle aziende con i test per la verifica qualitativa del prodotto. 

 

“Insieme contro il coronavirus”: questa è l’idea che il Tecnopolo di Mirandola “Mario Veronesi” vuole esprimere con le azioni messe in campo per supportare le imprese che vogliono produrre mascherine chirurgiche, in deroga alla normativa vigente come previsto dal cosiddetto decreto “Cura Italia”.

“Con i nostri laboratori e le competenze che abbiamo – dichiara Roberto Zani, Presidente di Democenter di cui fa parte il Tecnopolo di Mirandola - riusciamo a dare un contributo concreto per realizzare prodotti necessari per la salute degli operatori sanitari e dei cittadini. Abbiamo fatto un incontro con i rappresentanti delle associazioni del territorio, Confindustria, Cna e Confartigianato per concordare insieme azioni di supporto alle imprese manifatturiere interessate a produrre questi dispositivi”.

Che cosa prevede il Decreto “Cura Italia”? Le aziende produttrici che intendono avvalersi della deroga dovranno inviare all’Istituto Superiore di Sanità un’autocertificazione nel quale dichiarano le caratteristiche tecniche delle mascherine e che queste rispettano i requisiti di sicurezza della normativa vigente così da poter avviare la produzione.

Entro 3 giorni dalla autocertificazione le imprese dovranno trasmettere all’ISS ogni elemento utile per la validazione. L’ISS si pronuncia entro i 2 giorni successivi ed in caso di parere negativo il produttore deve cessare la produzione.   

In una situazione economica difficile per tante filiere del manifatturiero, la produzione di questi dispositivi può rappresentare un’opportunità con doppia valenza: sociale ed economica. Certamente i distretti del tessile possono essere interessati a posizionarsi su un segmento di attività oggi di appannaggio esclusivo delle imprese del biomedicale. E il Tecnopolo di Mirandola ha tutte le competenze necessarie per supportare queste imprese avendo grande e approfondita conoscenza nell’ambito dei dispositivi medici.

Il Tecnopolo ha già definito una procedura interna per rispondere in modo tempestivo alle richieste delle imprese compatibilmente con i tempi tecnici dei test. “I laboratori sono già pronti. Stiamo ricevendo in questi primi giorni diverse richieste da tutta Italia – dichiara Barbara Bulgarelli Direttore di Democenter – TPM - notiamo che chi non è del settore biomedicale ha la necessità di avere informazioni di base utili per verificare la fattibilità o meno del prototipo. Per questa ragione faremo un tutorial, che metteremo sul nostro canale Youtube, per rendere maggiormente evidenti le precondizioni per poter sviluppare il progetto”.

Per ogni richiesta di informazioni la referente è la Dott.ssa Laura Aldrovandi 

e-mail: l.aldrovandi@fondazionedemocenter.it

 


Insieme contro il Coronavirus: Il TPM supporta le imprese per la produzione di mascherine chirurgiche

Il Tecnopolo "Mario Veronesi" di Mirandola coordina le seguenti attività per l'immissione sul mercato in deroga delle mascherine chirurgiche classificate come dispositivi medici con le azioni di seguito elencate:

  • supporta  le imprese produttrici che intendono avvalersi della deroga per la preparazione della documentazione tecnica necessaria per dimostrare i requisiti di sicurezza e di performance
  • coordina i test presso i propri laboratori per dimostrare la sicurezza in accordo alla normativa ISO 10993-1:2010 e la stesura della valutazione biologica su base bibliografica supportando con test eseguiti presso i laboratori del Tecnopolo
  • si coordina con laboratori del territorio per l'esecuzione dei test necessari per dimostrare le performance in accordo alla EN 14683:2019
  • supporta con il proprio personale di Qualità l'implementazione di un sistema di gestione della qualità aziendale per implementare i requisiti minimi di base relativi alla attività di produzione
  • supporta la realizzazione delle informazioni fornite agli utilizzatori mediante la definizione delle etichette

 

Contatto:

Laura Aldrovandi - l.aldrovandi@fondazionedemocenter.it

 

In allegato il Decreto Legge 17 marzo 2020, n.18: "Cura Italia"
con particolare riferimento alle mascherine chirurgiche agli Art.15-16


Finanziamenti per la ricerca e l’innovazione nell’area colpita dal terremoto del 2012

Giovedì 28 febbraio a Mirandola, alle 20.30 presso l’Auditorium “Montalcini”, nel nuovo polo scolastico, presentazione dei bandi promossi dalla Regione Emilia-Romagna alla presenza dell’Assessore alle attività produttive e alla ricostruzione Palma Costi.
I bandi della Regione prevedono contributi per il ripopolamento e la rivitalizzazione dei centri storici, per l’avvio e il consolidamento di nuove imprese (startup) e per lo sviluppo della ricerca industriale nelle imprese operanti nell’ambito delle filiere maggiormente coinvolte negli eventi sismici del 2012.
Sempre giovedì 28, dalle 19.00 alle 20.30 apertura straordinaria della sede, dei laboratori e dell’incubatore del Tecnopolo “Mario Veronesi” di Mirandola collocati nella stessa area del polo scolastico e realizzati nell’ambito delle azioni di ricostruzione e sviluppo economico del territorio.


Al via l’ampliamento del Tecnopolo di Mirandola

Il progetto di ampliamento del Tecnopolo è stato presentato nel corso della conferenza stampa svoltasi a Bologna giovedì 14 giugno 2018 alle ore 11 presso la sala stampa della regione.
Il centro di ricerca applicata e di servizi avanzati realizzato dopo il sisma ed inaugurato nel 2015 sarà oggetto di ulteriore potenziamento.
Entro Dicembre partiranno i cantieri per dotare la struttura di due nuovi laboratori spazi di co-working , spazi e uffici dedicati per start up.
Il Tecnopolo passerà da 600 a 1000 metri quadrati.
La regione finanzia quasi la metà del nuovo investimento , cofinanziato dal Comune di Mirandola, Dalla Fondazione Democenter, da Fondazione Cassa di Risparmio di Mirandola , Confindustria Emilia Area Centro e Camera di Commercio di Modena.

Clicca qui per un approfondimento dal Sito della Regione E. Romagna


Concorso Regione E. Romagna : IO INVESTO QUI - Ecco i video in cui è coinvolto il TPM

La regione E. Romagna ha indetto un concorso per premiare i migliori video relativi a progetti finanziati: ecco i link di quelli in cui il Tecnopolo è stato parte attiva:

Guarda il video per Tecno_EN-P
Guarda il video per NANOSENS 4life


Il TPM organizza workshop "La ricerca d’autore : laboratori e imprese per lo sviluppo di biomedicale e protesica"

Il 20 Aprile Presso Villa Fondo Tagliata di Mirandola, il TPM ha curato l’incontro per la diffusione e l’approfondimento dei progetti di ricerca , co-finanziati dalla Regione E. Romagna.
TECNO_En-P, Nanosens-4life, Nanocoatings.
I progetti rappresentano un esempio di collaborazione eccellente tra i laboratori appartenenti alla RETE ALTA TECNOLOGIA E. ROMAGNA , in particolare il Tecnopolo M. Veronesi, e le imprese del territorio.


Elena Veronesi - Premio Ghirlandina 2018

Ad Elena Veronesi, responsabile del laboratorio MAB del TPM, è stato conferito il PREMIO GHIRLANDINA 2018 a riconoscimento delle attività di ricerca svolte presso il Tecnopolo Mario Veronesi di Mirandola e in collaborazione con l’ Università di Modena (Prof. Massimo Dominici).

Questo prestigioso riconoscimento viene assegnato annualmente dal Rotary Club del gruppo Ghirlandina ad uno o più giovani od a un gruppo giovanile che si siano distinti per dedizione ed attività significative, in realizzazioni di particolare rilievo nel campo della scuola, della cultura, dell’arte o del lavoro.