Bando INVESTIMENTI SOSTENIBILI 4.0 – MISE

Il bando Investimenti sostenibili 4.0 si propone di sostenere gli investimenti imprenditoriali che favoriscano la trasformazione tecnologica e digitale delle PMI, al fine di superare la contrazione indotta dalla crisi pandemica e orientare la ripresa degli investimenti verso ambiti strategici per la competitività e la crescita sostenibile del sistema economico.

Soggetti beneficiari
PMI ubicate su tutto il territorio nazionale.

Interventi ammissibili

Programmi per la realizzazione di investimenti innovativi, sostenibili e con contenuto tecnologico elevato e coerente al piano nazionale Transizione 4.0, attraverso l’utilizzo delle tecnologie di cui all’allegato 1 (Advanced manufacturing solutions, Additive manufacturing, Realtà aumentata, Simulation, Integrazione orizzontale e verticale, IoT e Industrial internet, Cloud, Cybersecurity, Big data e Analytics, Intelligenza artificiale, Blockchain).

Hanno priorità i programmi in grado di offrire un particolare contributo agli obiettivi di sostenibilità, in particolare volti alla transizione dell’impresa verso il paradigma dell’economia circolare e/o al miglioramento della sostenibilità energetica dell’impresa.

Settori ammissibili: Attività manifatturiere; Servizi.

I programmi di investimento devono:

  • prevedere l’utilizzo prevalente delle tecnologie del piano Transizione 4.0 e l’ammontare delle spese deve risultare preponderante rispetto al totale dei costi ammissibili;
  • essere diretti all’ampliamento della capacità produttiva, alla diversificazione della produzione funzionale (per prodotti mai fabbricati in precedenza) o al cambiamento fondamentale del processo di produzione di un’unità produttiva esistente o alla realizzazione di una nuova unità produttiva

Dimensione minima progetti

  • Nel caso di progetti presentati da aziende del Centro Nord: min 1.000.000 €; max 3.000.000 € e comunque max 80% del fatturato dell’ultimo bilancio approvato e depositato;
  • Nel caso di progetti presentati da aziende del Mezzogiorno: min 500.000 €; max 3.000.000 € e comunque max 80% del fatturato dell’ultimo bilancio approvato e depositato.

Durata progetti
I programmi devono essere avviati successivamente alla data di presentazione della domanda e devono concludersi entro 12 mesi dalla data del provvedimento di concessione delle agevolazioni.

Spese ammissibili
Sono ammessi i costi per le seguenti voci di spesa:

  1. macchinari, impianti e attrezzature;
  2. opere murarie, nei limiti del 40% del totale dei costi ammissibili;
  3. programmi informatici e licenze correlati all’utilizzo dei beni materiali di cui alla lettera
  4. acquisizione di certificazioni di sistemi di gestione ambientali o di efficienza energetica

Agevolazione

Le agevolazioni sono concesse, ai sensi e nei limiti di quanto previsto dalla sezione 3.13 del Temporary framework, nella forma del contributo in conto impianti, a copertura di una percentuale massima delle spese ammissibili determinata in funzione del territorio di realizzazione dell’investimento e della dimensione delle imprese.

In particolare:

  • per i programmi da realizzare nelle regioni Calabria, Campania, Puglia, Sicilia, il contributo massimo è pari al 60% delle spese per le imprese di micro e piccola dimensione e al 50% per le imprese di media dimensione;
  • per i programmi da realizzare nelle regioni Basilicata, Molise e Sardegna, il contributo massimo è pari al 50% delle spese per le imprese di micro e piccola dimensione e al 40% per le imprese di media dimensione;
  • per i programmi da realizzare nelle regioni Abruzzo, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Toscana, Trentino Alto-Adige, Umbria, Valle d’Aosta e Veneto, il contributo massimo è pari al 35% per le imprese di micro e piccola dimensione e al 25% delle spese ammissibili per le imprese di media dimensione.

Presentazione delle domande
Compilazione: dalle ore 10.00 del 4 maggio 2022; Presentazione: dalle ore 10.00 del 18 maggio 2022 fino ad esaurimento fondi.

 

Scarica la scheda del bando

 

Per ulteriori informazioni contattare:
Dott.ssa Giovanna Di Donato
Tel. 059 2058142    –    Cell 339 5001395
E-mail g.didonato@fondazionedemocenter.it


Short Master “ User eXperience e Design-driven Innovation per l’Industria 4.0”

Fondazione Democenter, in collaborazione con BSD Design di Milano, il Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” e il Laboratorio XiLab dell’Università di Modena e Reggio Emilia propone lo Short Master “User eXperience e Design-driven Innovation per l’Industria 4.0”

Il corso prevede:

  • 2 lezioni in presenza in giornata intera venerdì 27 maggio e 21 giugno 2022
  • e 3 lezioni on line di 4 ore ciascuna il 3,7 e 14 giugno 2022.

Un fattore essenziale per le imprese del settore manifatturiero è sempre più la capacità di far fronte alle esigenze di digitalizzazione dei processi aziendali imposta dalle opportunità tecnologiche dell’Industria 4.0.

L’innovazione nelle imprese manifatturiere si risolve oggi nella gestione dell’automazione industriale, nella configurazione, nel controllo, nei diversi livelli di interazione e integrazione delle macchine con gli attori umani, nella presenza di una cultura orientata all’utente e al design, dove designers e ingegneri sono coinvolti nell’analisi strategica, nella definizione delle tattiche e, soprattutto, nel disegno dei processi e dei servizi in ambito industriale.

Il corso, rivolto ad Innovation Managers, Responsabili IT e Digital ,Designers e Progettisti, Software Developer, si propone di fornire conoscenze e metodologie approfondite su tutti gli aspetti legati alla progettazione dell’interazione Uomo-Macchina (HMI),fino al disegno dei servizi per l’Industry 4.0 approfondendo i metodi dello Human-Centred Design e Human-Centred Manufacturing, fino ai metodi e agli strumenti per la progettazione basata sulla User eXperience.

Le lezioni affiancheranno a trattazioni teoriche l’analisi di casi applicativi industriali, esercitazioni pratiche e nell’ultima giornata l’effettuazione di una visita presso il laboratorio XiLab dell’Università di Modena e Reggio Emilia che utilizza tecnologie di realtà virtuale ed aumentata.

Si ricorda che le imprese potranno verificare presso l’associazione imprenditoriale di riferimento la possibilità di ricorrere a finanziamenti tramite i Fondi interprofessionali.

Scarica QUI la Brochure informativa con il programma dettagliato e le modalità di iscrizione


Fondo Impresa Femminile – MISE

Il bando si propone di supportare l’imprenditoria femminile, in particolare l’avvio di nuove attività imprenditoriali e la realizzazione di progetti innovativi, attraverso contributi a fondo perduto e finanziamenti agevolati.

Il bando si articola in due misure:

  • programmi di investimento per la nascita di una nuova impresa femminile e/o l’avvio di una impresa femminile costituita da meno di 12 mesi;
  • programmi di investimento volti allo sviluppo e al consolidamento di imprese femminili costituite da più di 12 mesi.

Misura 1 – Incentivi per la nascita di una nuova impresa femminile e/o l’avvio di una impresa femminile costituita da meno di 12 mesi

Soggetti beneficiari

  • Imprese femminili costituite da meno di 12 mesi
  • Lavoratrici autonome con partita IVA già aperta e/o in apertura
  • Persone fisiche che intendono avviare un’impresa

Durata dei progetti: 24 mesi dalla concessione delle agevolazioni (spese ammissibili dalla presentazione).

Progetti ammissibili: programmi di investimento nei settori produzione, servizi, commercio e turismo.

Dimensione progetti:

  • Max 100.000 € (per persone fisiche che intendono avviare un’impresa e lavoratrici autonome)
  • Da 100.000 € a 250.000 € (per imprese costituite da meno di 12 mesi)

Spese ammissibili: Impianti, Macchinari e attrezzature; Arredi; Opere edili (max 30%); Software, Consulenze, Know how, Brevetti, Licenze, Marchi; Servizi in cloud; Personale dipendente assunto dopo la presentazione; Capitale circolante (max 20%).

Agevolazione

Per le persone fisiche che intendono avviare un’impresa e per le lavoratrici autonome: Contributo a fondo perduto fino all’80% (fino al 90% per donne disoccupate) fino a un massimo di 50.000 €.
Per le imprese costituite da meno di 12 mesi: Contributo a fondo perduto del 50% fino a un massimo di 125.000 €

Presentazione delle domande

Compilazione: dalle ore 10.00 del 5 maggio 2022; Presentazione: dalle ore 10.00 del 19 maggio 2022.

Misura 2 – Incentivi per lo sviluppo e al consolidamento di imprese femminili costituite da più di 12 mesi

Soggetti beneficiari

  • Imprese femminili costituite da almeno 12 mesi
  • Lavoratrici autonome con partita IVA aperta da almeno 12 mesi

Durata dei progetti: 24 mesi dalla concessione delle agevolazioni (spese ammissibili dalla presentazione).

Progetti ammissibili: programmi di investimento nei settori produzione, servizi, commercio e turismo.

Dimensione progetti: max 400.000 €

Spese ammissibili: Impianti, Macchinari e attrezzature; Arredi; Opere edili (max 30%); Software, Consulenze, Know how, Brevetti, Licenze, Marchi; Servizi in cloud; Personale dipendente assunto dopo la presentazione; Capitale circolante (max 20% per imprese costituite da non più di 36 mesi; max 25% per le imprese costituite da oltre 36 mesi).

Agevolazione

Per le imprese costituite da più di 12 mesi e meno di 36 mesi:

  • agevolazione pari all’80% delle spese, di cui:
  • contributo a fondo perduto per il 50%
  • finanziamento a tasso zero per il 50%

Per le imprese costituite da più di 36 mesi:

  • per la quota di capitale circolante: Contributo a fondo perduto per l’80%
  • per la quota di investimenti: Contributo a fondo perduto per l’80%, di cui:
  • contributo a fondo perduto per il 50%
  • finanziamento a tasso zero per il 50%

Presentazione delle domande

Compilazione: dalle ore 10.00 del 24 maggio 2022; Presentazione: dalle ore 10.00 del 7 giugno 2022.

 

Scarica la scheda del bando

 

Per ulteriori informazioni contattare:
Dott.ssa Giovanna Di Donato
Tel. 059 2058142    –    Cell 339 5001395
E-mail g.didonato@fondazionedemocenter.it


7 maggio 2022, Mirandola |Open Day di conoscenza ITS_Biomedicale

La Fondazione ITS_Biomedicale di Mirandola ha organizzato un Open Day, finalmente in presenza Sabato 7 maggio dalle ore 15:30 p.sso la sede di via 29 maggio 12 a Mirandola.
L’iniziativa è aperta a tutti e a tutte, ai genitori e agli studenti e studentesse degli ultimi anni delle scuole superiori.
Verranno presentati i percorsi formativi e la testimonianza di tecnici aziendali e studenti, peche racconteranno in prima persona cosa vuol dire studiare – e trovare lavoro in un settore in continua crescita: il biomedicale.

Come partecipare all’Open Day del 7 maggio?
La partecipazione è gratuita ma i posti sono limitati. Per iscriverti registrati entro giovedì 5 maggio alle ore 16:00 a questo link: https://bit.ly/3LkuJDf
Se hai domande o chiarimenti contatta l’ITS allo 0535 1948028 (dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 13.00) oppure scrivi a info@itsbiomedicale.it

Locandina


Mirandola: si consolida il rapporto tra amministrazione comunale e Unimore, a settembre al via la Summer School specialistica

Da anni i ricercatori di UniMoRe collaborano attivamente con le aziende del distretto biomedicale svolgendo attività di ricerca applicata e di trasferimento di conoscenze direttamente sul territorio all’interno del Tecnopolo “Mario Veronesi” (TPM).

Modena 2000 - Leggi tutto

Il Resto del Carlino - Leggi tutto


BANDO VOUCHER DIGITALI I4.0 – CCIAA di Modena anno 2022

Il bando si propone di favorire l’utilizzo di servizi e soluzioni digitali delle mPMI della provincia di Modena in coerenza con il piano Transizione 4.0.

Soggetti beneficiari

Micro, piccole e medie imprese, con sede legale o unità locale nella circoscrizione territoriale della CCIAA di Modena

Progetti ammissibili

Interventi di innovazione digitale riguardanti almeno una tecnologia dell’Elenco 1 ed eventualmente una o più tecnologie dell’Elenco 2, purché propedeutiche o complementari a quelle dell’Elenco 1.

Le tecnologie comprese nell’Elenco 1 e nell’Elenco 2 sono riportate nel dettaglio nella scheda sintetica.

Dimensione minima progetti: 5.000 €.

Durata progetti: dal 01/01/2022 fino al 120° giorno successivo alla data di approvazione delle graduatorie.

Spese ammissibili:

  1. servizi di consulenza e/o formazione relativi ad una o più tecnologie tra quelle previste nell’Elenco 1 e nell’Elenco 2 (almeno 30% dei costi ammissibili);
  2. acquisto di beni strumentali materiali e immateriali, inclusi dispositivi e spese di connessione, funzionali all’introduzione delle tecnologie dell’Elenco 1 ed eventualmente dell’Elenco 2 (massimo 70% dei costi ammissibili).

Agevolazione

Voucher pari al 70% delle spese ammissibili, per un valore massimo di 7.500 € (+250 € per le imprese in possesso del rating di legalità).

Presentazione delle domande

Le domande possono essere presentate a partire dalle ore 10:00 del 2/05/2022 alle ore 20:00 del 12/05/2022.

Scarica la scheda del bando

 

Per ulteriori informazioni contattare:
Dott.ssa Giovanna Di Donato

Tel. 059 2058142    –    Cell 339 5001395
E-mail g.didonato@fondazionedemocenter.it


Bando ACCORDI PER L’INNOVAZIONE – Ministero dello Sviluppo Economico

Il bando si propone di sostenere i progetti di ricerca industriale e di sviluppo sperimentale delle imprese con sede in Italia.

Soggetti beneficiari

  • imprese di qualsiasi dimensione, con almeno due bilanci approvati, che esercitano attività industriali, agroindustriali, artigiane o di servizi all’industria (art. 2195 del codice civile, numeri 1, 3 e 5);
  • centri di ricerca.

I soggetti possono presentare progetti anche congiuntamente tra loro, fino a un massimo di 5 co-proponenti. Tra i co-proponenti sono ammissibili anche gli Organismi di ricerca.

Progetti ammissibili

Progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale finalizzati alla realizzazione di nuovi prodotti, processi o servizi o al notevole miglioramento di prodotti, processi o servizi esistenti, da realizzarsi:

  • tramite lo sviluppo delle tecnologie abilitanti fondamentali (KETs) quali: materiali avanzati e nanotecnologia, fotonica e micro/nano elettronica, sistemi avanzati di produzione, tecnologie delle scienze della vita, intelligenza artificiale, connessione e sicurezza artificiale
  • nell’ambito di una sola tra le aree di intervento del secondo Pilastro del Programma “Orizzonte Europa” indicate nel bando

Dimensione minima progetti: 5 mln €.

Durata progetti: minima 18 mesi, massima 36 mesi, con possibilità di ottenere una proroga massima di 6 mesi.

I programmi devono essere avviati successivamente alla presentazione della domanda.

Spese ammissibili:

  • personale dipendente o in rapporto di collaborazione (contratto a progetto, somministrazione lavoro o assegno di ricerca);
  • strumenti e attrezzature, nella misura e per il periodo di utilizzo;
  • consulenze, acquisizione e ottenimento in licenza dei risultati di ricerca, dei brevetti e del know-how
  • spese generali (25% dei costi ammissibili)
  • materiali per lo svolgimento del progetto

Agevolazione

  • contributo a fondo perduto pari al 50% dei costi di ricerca industriale e pari al 25% dei costi di sviluppo sperimentale
  • (opzionale) finanziamento agevolato per un importo massimo del 20% dei costi ammissibili

In caso di progetti congiunti con almeno un Organismo di ricerca, è prevista una maggiorazione del contributo pari al 10% per PMI e Organismi di ricerca e 5% per Grandi imprese.

Presentazione delle domande

Le domande possono essere presentate a partire dalle 10.00 del 11/05/2022 fino a esaurimento fondi.

Scarica la scheda del bando

 

Per ulteriori informazioni contattare:
Dott.ssa Giovanna Di Donato
Tel. 059 2058142    –    Cell 339 5001395
E-mail g.didonato@fondazionedemocenter.it


Mirandola Start Up Ready! Edizione 2022

Lezioni, incontri, laboratori: per gli studenti delle scuole superiori di Mirandola, con la possibilità di mettersi in gioco immaginando e creando una startup.

Fondazione Democenter e il Tecnopolo TPM di Mirandola sono partner del progetto “Mirandola StartUp Ready”, una bella opportunità per gli studenti delle classi terze e quarte degli delle scuole superiori del Comune di Mirandola, con la possibilità di mettersi in gioco immaginando e creando una loro startup, grazie al confronto con dei testimonials di aziende e grazie ad un percorso di formazione. Gli studenti affronteranno tematiche quali: come si presenta la propria idea di Start Up ai potenziali finanziatori, come si trovano i fondi, come si rimane sul mercato, quali strumenti utilizzare per creare la propria strategia e per promuovere il loro progetto innovativo di impresa. Una scommessa imprenditoriale importante per i giovani che si apprestano a lasciare il mondo della scuola per entrare a far parte di quello del lavoro.

Le lezioni si svolgeranno nella prima fase on-line e nella seconda fase con formule di laboratorio presso la scuola ed in forma mista e la terza fase si svolgerà presso l’Aula Magna “Rita Levi Montalcini”, sita in Via 29 Maggio n. 4 a Mirandola (MO).

Brochure


Al via il bando 2022 della Start Cup Emilia-Romagna

Riparte la Start Cup, la competizione tra progetti innovativi dell’Emilia-Romagna che si rivolge a team con idee imprenditoriali innovative legate al mondo della ricerca, ma anche a progetti sviluppati da studenti universitari.

Alla prima fase del percorso, che prevede due bootcamp dedicati alla definizione del modello di business, possono accedere quest’anno ben 30 progetti che avranno poi la possibilità di presentarsi con un pitch ad un pubblico composto dai partner e dagli sponsor della competizione e ai rappresentanti delle associazioni industriali.

migliori 12 progetti accederanno alla seconda fase del percorso, che prevede formazione e coaching per redigere il Business Plan. Sono inoltre previste attività out of the building in preparazione ad incontri con imprenditori consolidati associati alle confindustrie partner della competizione e al Mentor Board di ART-ER.

I 12 team accederanno poi alla finale regionale, prevista in ottobre, presentando il proprio progetto imprenditoriale innovativo ad una platea di imprenditori, investitori, operatori a supporto del business e media.

Per i vincitori sono previsti contributi in denaro messi a disposizione dagli sponsor della competizione e la partecipazione al PNI, Premio Nazionale per l’Innovazione. Alla finale nazionale partecipano i vincitori di tutte le competizioni regionali e si compete per l’assegnazione dei premi nelle categorie Cleantech & Energy, ICT, Industrial e LIfe Science.

La terza fase del percorso prevede attività di assistenza alla finalizzazione del pitch in vista della finale nazionale.

I partner della competizione –  Fondazione Democenter, il Tecnopolo di Modena, il Tecnopolo TPM Mario Veronesi di Mirandola, dipartimenti universitari, incubatori, associazioni, enti pubblici – e gli sponsor potranno poi attivare percorsi di supporto post-competizione per seguire i team nello sviluppo dei propri progetti imprenditoriali.

Il bando chiude alle ore 13.00 del 9 maggio 2022.

Nei prossimi giorni su questo sito saranno pubblicate tutti i dettagli degli eventi di presentazione e formazione. Segnatevi intanto le date sul calendario:

  • 7 aprile, ore 12: webinar di presentazione del percorso e delle modalità per candidarsi
  • 20 aprile, ore 9-13: webinar “Come presentare un progetto imprenditoriale: i nostri consigli”

Per approfondire il percorso e le modalità di presentazione delle domande consulta la sezione Il Bando del sito.


Bando voucher internazionalizzazione 2022 – CCIAA di Modena

La Camera di Commercio di Modena promuove il nuovo Bando voucher internazionalizzazione per sostenere l’avvio o il consolidamento di azioni che mirano a rafforzare la presenza all’estero delle mPMI della provincia di Modena.

Il bando mette a disposizione un voucher per un importo massimo pari a 7.500 € per progetti che mirano:

  • al rafforzamento della presenza all’estero dell’azienda
  • allo sviluppo di canali e strumenti di promozione all’estero

Le spese ammissibili sono:

  • Servizi di consulenza e/o formazione che sostengano attività di commercio internazionale
  • Acquisto o noleggio di beni e servizi sempre nell’ambito di tali attività
  • Noleggio e allestimento spazi espositivi (reali o virtuali) e organizzazione di incontri d’affari

E’ possibile presentare domanda di contributo dalle ore 10:00 del 04/04/2022 alle ore 20:00 del 13/04/2022.

Tutte le spese possono essere sostenute a partire dal 01/01/2022 fino al 31/12/2022.

I progetti dovranno prevedere un totale dei costi ammissibili pari ad almeno 5.000 €.

 

Scarica QUI la scheda sintetica del Bando.

 

Per informazioni: Dott.ssa Giovanna Di Donato

g.didonato@fondazionedemocenter.it | 059 2058142 | 339 5001395